Dipartimento di Medicina interna e terapia medica

Contenuti del sito

Menu di navigazione - Torna all'inizio


Contenuto della pagina - Torna all'inizio


Dipartimento di Medicina Interna e Terapia Medica

Immagine interna

Presentazione

Il Dipartimento di Medicina Interna e Terapia Medica (http://medint.unipv.eu/site/home.html) è stato istituito storicamente nel 1982 per aggregare gruppi di clinici e ricercatori che presentassero interessi scientifici e didattici comuni al fine di sviluppare progetti ad ampio respiro partendo dalle scienze di base per arrivare alle specialità mediche. Nel corso degli anni, per l'interesse suscitato nell'ambito universitario, il Dipartimento si è arricchito di nuove sezioni raggiungendo il totale di 11 sezioni/Unità e 53 componenti (Tabella 1 in allegato 1). L'aggregazione di nuovi docenti e ricercatori è stata valutata sulla base dei curriculum scientifici e didattici dei richiedenti. L'interazione di gruppi con diverse specificità e provenienza ha permesso, con la condivisione delle conoscenze, la crescita scientifica con approcci anche trasversali tra le discipline presenti. Lo sviluppo che alcune discipline hanno conosciuto negli ultimi anni ha consentito mediante uno scambio di tecnologie e di esperienze tra i vari gruppi una ottimizzazione dell'attività di ricerca del Dipartimento. La struttura dipartimentale, la condivisione delle idee e la presenza di personalità di spicco internazionale ha permesso la progettazione di un piano che ha come indirizzo comune la medicina personalizzata. Questo modello utilizza lo studio delle basi biologiche e molecolari delle patologie per: a) determinare la predisposizione individuale allo sviluppo di malattie specifiche, b) sviluppare strategie preventive mirate, c) realizzare sistemi diagnostici innovativi e trattamenti individualizzati efficaci. Questa progettualità si realizza grazie al rapporto strategico del Dipartimento con gli IRCCS locali e le altre strutture Ospedaliere e alla eterogeneità positiva dei gruppi di ricerca. Le competenze infatti si sviluppano in numerose aree della medicina e della terapia medica senza precludere le basi biologiche delle malattie e questo è testimoniato dalla ampia produzione scientifica su riviste ad elevato impact factor, incarichi in società nazionali e internazionali e board di numerose e quotate riviste scientifiche. L'elevato prestigio clinico e l'esperienza scientifica è documentata dalla partecipazione in trial clinici multicentrici internazionali, anche in qualità di centri coordinatori nazionali, i cui risultati sono pubblicati su prestigiose riviste cliniche. L'affinità clinica e scientifica dei ricercatori e docenti afferenti al Dipartimento di Medicina Interna e Terapia Medica si associa storicamente, con lo stesso impegno, ad una affinità della tipologia della didattica che ha come fine la preparazione della figura del medico e delle altre figure professionali coinvolte in ambito sanitario.. I docenti del Dipartimento sono infatti impegnati nel Corso a ciclo unico di Medicina e Chirurgia sia in lingua Italiana che in Lingua Inglese, nei corsi di Professioni Sanitarie, per un totale di 25 Corsi di Laurea, nei Corsi di Specializzazione e infine nell'attività di formazione avanzata e Dottorati di Ricerca.

Sistema di gestione
Nel Dipartimento di Medicina Interna e Terapia Medica sono state istituite specifiche commissioni, istituzionali e non, il cui lavoro consente di avanzare proposte e programmi per garantire un a efficace organizzazione dei servizi ed il monitoraggio del corretto funzionamento dell'organizzazione. L'attività propositiva delle commissioni si realizza attraverso l'organo istituzionale più rappresentativo, il Consiglio di Dipartimento, cui le commissioni riferiscono il proprio lavoro, e che svolge nella sua collegialità un ruolo attivo e decisionale nell'attuazione di ogni misura che si intende adottare per il miglioramento della qualità del Dipartimento nel rispetto del Regolamento del Dipartimento, del Regolamento generale e dello Statuto di Ateneo. - Il CONSIGLIO DI DIPARTIMENTO coordina, indirizza, programma e verifica l'attività scientifica e didattica del Dipartimento e assume le competenze previste dalla legge, dallo Statuto e dai regolamenti di Ateneo. Al Consiglio di Dipartimento competono altresì la promozione ed il coordinamento dell'attività di ricerca e la valutazione dell'attività scientifica dei docenti anche ai fini dell'attribuzione delle risorse finanziarie. Verifica, nel rispetto della libertà di ricerca del singolo docente, la compatibilità dei progetti rispetto alla dotazione di risorse del Dipartimento e la predisposizione della relazione annuale sui progetti di ricerca scientifica. - La GIUNTA DI DIPARTIMENTO (istituzionale) coadiuva il Direttore nel coordinamento delle attività didattiche e scientifiche del Dipartimento ed esercita i poteri di ordinaria amministrazione limitatamente a problemi amministrativi, di servizio e di istruttoria delegati dal Consiglio. - La COMMISSIONE PARITETICA (istituzionale), i cui compiti sono definiti dall'art. 31 dello Statuto e dall'art. 65 del Regolamento Generale di Ateneo composta da sei docenti e da sei studenti. - La COMMISSIONE RISORSE E RICERCA ha il compito di monitorare la situazione dei diversi settori scientifico disciplinari del Dipartimento, analizzandone le variazioni in consistenza numerica a seguito di pensionamenti e/o reclutamenti, l'attività di ricerca svolta e il carico didattico, al fine di elaborare proposte di utilizzo delle risorse economiche e umane disponibili per attuare una politica di reclutamento in linea con i principi di valorizzazione del merito e dell'eccellenza scientifica coerentemente con il piano di sviluppo dell'Ateneo e del Dipartimento.

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO